La chirurgia oculare
Collegamenti
Contatti
La chirurgia oculare ha subito, negli ultimi anni, radicali cambiamenti legati allo sviluppo tecnologico.

L'introduzione dei computer e dei microcomputer, di sofisticate apparecchiature di rilevamento e di attuazione, di nuove sostanze e biomateriali ha fornito un impulso positivo in tutti i campi.

Per dare un'idea generale, si può pensare ad una automobile di costruzione attuale. Oggi ciascuna funzione è gestita dalla centralina di bordo, che riceve impulsi da centinaia di sensori localizzati ovunque (motore, abitacolo, sedili, ruote) ed a sua volta controlla le funzioni della macchina attraverso attuatori veloci e precisi (pompe, servocomandi, iniettori); il tutto è realizzato con materiali leggeri e resistenti. La differenza si nota immediatamente quando ci troviamo a guidare una macchina di dieci o venti anni fa.

Allo stesso modo, un apparecchio per facoemulsificazione (intervento di cataratta) di costruzione recente offre comfort, sicurezza e prestazioni nettamente superiori a quelli del passato, tanto al chirurgo quanto al paziente.

Così, la chirurgia della cataratta è divenuta un fatto ambulatoriale, con l'aspirazione della cataratta stessa assistita dagli ultrasuoni attraverso incisioni sempre più piccole e l'impiego di lenti intraoculari pieghevoli. Il recupero visivo è pressoché immediato. 

La chirurgia del glaucoma si avvale di nuove tecniche che, affiancate a quelle tradizionali, forniscono risultati più sicuri e mettono al riparo da molti rischi.

La chirurgia del vitreo e della retina ha fatto passi da gigante e consente di affrontare, con crescente successo, gravi malattie vitreo-retiniche quali il distacco di retina complicato, il pucker maculare, il foro maculare e la retinopatia diabetica proliferante.

La chirurgia della cornea è in grandissimo sviluppo, legato all'integrazione tra tecniche sempre più sofisticate di trapianto lamellare e nuovissimi laser in grado di incidere, modellare e sezionare la cornea stessa con precisione inimmaginabile. E' strettamente legata alla chirurgia refrattiva, che si occupa di ridurre o eliminare difetti della refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo).

Il trattamento chirurgico dello strabismo, infine, non offre particolari difficoltà tecniche e segue tecniche tradizionali. Il punto critico, in questo caso, è rappresentato dalla scelta del momento dell'intervento e dalle indicazioni chirurgiche. 

Nelle pagine che seguono, che potrai visitare cliccando sui collegamenti a lato, abbiamo cercato di approfondire i diversi aspetti della chirurgia dell'occhio. Ringraziamo per l'attenzione.

Progetto e realizzazione del sito: Romolo Fedeli

In ottemperanza alle norme di etica medica ed alle disposizioni correnti sulla privacy, tutti i dati (inclusi quelli personali) inviati a questo sito sono tutelati da segreto professionale e non verranno divulgati per nessun motivo. Le informazioni fornite su questo sito intendono completare, e non sostituire, le relazioni esistenti tra pazienti/visitatori ed i loro medici curanti. Questo sito è stato progettato e realizzato dall'Autore. Testi, foto e disegni sono originali e non violano leggi sul copyright. Il sito non imposta cookie, è finanziato con fondi personali e non riceve alcun finanziamento commerciale.

Pagina aggiornata il: 6 ottobre 2011

Numero di accessi a questa pagina:  13139

 Use OpenOffice.org
Sito segnalato da cercasalute.it