Miopia
Collegamenti e approfondimenti
Contatti
.. da ricordare ..
Nella miopia il bulbo oculare è più lungo.
Un caso di miopia degenerativa. Si nota l'allungamento dei bulbi e la deformazione dell'occhio più miope. Si può confrontare questa immagine con una RMN normale.
A volte l'allungamento del bulbo dipende da uno sfiancamento della parete posteriore (chiamato "stafiloma").
Lo stafiloma posteriore è evidente in questa ecografia.

La rete brulica di pagine sui metodi per correggere la miopia: occhiali, lenti a contatto, interventi chirurgici, metodiche alternative. Questi sono certamente aspetti importanti, poichè coinvolgono la qualità della vita lavorativa e di relazione.

Tuttavia, qui interessa ricordare che la miopia, specialmente quella elevata, è una condizione in cui il bulbo oculare si presenta allungato (anziché sferico) ed accomuna numerosi fattori di rischio: retina più sottile, alterazioni vitreali, maggiore incidenza di aree degenerative.

Queste immagini di occhi con livelli crescenti di miopia evidenziano le progressive alterazioni del fondo oculare: rarefazione del tessuto retinico, aree atrofiche (chiare) e cicatriziali (scure).

Senza entrare eccessivamente in dettaglio, per queste ed altre ragioni molte malattie oculari sono più frequenti nell'occhio miope e si presentano con caratteristiche particolari: tra queste il distacco di retina, il foro maculare, il pucker maculare, la degenerazione maculare.

Ne consegue che i miopi, in particolare quelli elevati (sopra le 8-10 diottrie), dovrebbero sottoporsi a controlli più frequenti ed approfonditi della propria condizione. Ciò vale soprattutto in occasione di eventi eccezionali (ad esempio traumi, diretti o indiretti) o in presenza di sintomi nuovi e sconosciuti.

Puoi consultare le FAQ (pagina delle domande frequenti) e gli approfondimenti per altre notizie.

Progetto e realizzazione del sito: Romolo Fedeli

In ottemperanza alle norme di etica medica ed alle disposizioni correnti sulla privacy, tutti i dati (inclusi quelli personali) inviati a questo sito sono tutelati da segreto professionale e non verranno divulgati per nessun motivo. Le informazioni fornite su questo sito intendono completare, e non sostituire, le relazioni esistenti tra pazienti/visitatori ed i loro medici curanti. Questo sito è ospitato nel dominio della Fondazione Bietti per l'Oftalmologia - Onlus ed è stato progettato e realizzato dall'Autore. Testi, foto e disegni sono originali e non violano leggi sul copyright.

Il sito non imposta cookie, è finanziato con fondi personali e non riceve alcun finanziamento commerciale.

Pagina aggiornata il: 5 Ottobre 2008

Numero di accessi a questa pagina:  31493

 Use OpenOffice.org
Sito segnalato da cercasalute.it